Vai a…

The Wine Telegraph

wine news, reviews & advice

Tool per traduzioni di pagine web

The Wine Telegraph on YouTubeRSS Feed

Lis Neris


di Erminia Eleonora Magli

Nel vagare in giro per il Vinitaly ci siamo imabattuti, se così si può dire, in una azienda davvero speciale, Lis Neris. I loro vigneti sono situati a San Lorenzo Isontino in provincia di Gorizia ad un passo dal confine sloveno ed ad est del fiume Isonzo. Le loro vigne, circa 70 ettari, crescono su di un terreno molto minerale, argilloso e ciottoloso che grazie al microclima favorevole donano ai vini una grande eleganza ed una grande aromaticità. Nella produzione troviamo Chardonnay, Friulano, Sauvignon, Pinot Grigio, Traminer, Merlot e Cabernet Sauvignon. L’azienda produce circa 400000 bottiglie ed è gestita magistralmente da Alvaro Pecorari che cura anche la parte enologica in prima persona, l’azienda viene gestita anche da Lorena e Federica dando vita a vini straordinari. Noi ne abbiamo degustati alcuni con una piccola sorpresa finale.

La-VilaIl La Vila 2012 è un friulano maturato in tonneau da 500lt che donano al vino una grande eleganza con profumi di frutta fresca come mela, albicocca e kiwi e una grande mineralità con sentori floreali. In bocca una bella struttura con una grande acidità e morbidezza accompagnata da una sapidità elegante e persistente con un ottimo equilibrio 90/100

JurosaLa seconda degustazione ha visto protagonista il Jurosa 2012, chardonnay 100% fermentato e maturato in tonneau francesi che evidenziano subito delle note burrose e balsamiche a seguire camomilla, mela, frutta candita e agrumi, grande mineralità. Al gustativo fresco e sapido e ben bilanciato dalla morbidezza con un sentore di agrumi e un passaggio fumè che danno un’ulteriore persistenza al vino 92/100

Terza degustazione il Lis 2011, blend di Pinot Grigio, Chardonnay e Sauvignon fermentato e maturato sempre in tonneau da 500lt. Al naso molto elegante con note minerali evidenti, frutta fresca, nocciole, agrumi e note floreali. In bocca molto elegante e persistente con una grande acidità e morbidezza accompagnato da una sapidità evidente con note agrumate 92/1

In ultimo abbiamo degustato un Lis 2001, un vero portento. Stessa vinificazione del 2011 con una persistenza eccezionale, molto lunga con profumi ampi ed una bocca piena guadagnandosi un giudizio davvero superlativo 94/100

Questa è Lis Neris, un’azienda ricca di idee con una grande risorsa che viene dalla terra ma anche dalla bravura di chi il vino lo sa veramente fare e lasciateci anche dire che allo stand siamo stati accolti con grande gentilezza senza aver svelato la nostra missione, quella di scrivere di vino, ben fatto, anzi, superbamente realizzato.

Tags: , , , , , , , ,

Altre storie daAziende